MENU'

HOME
Articoli di giornale sul premio
Manifestazione 20 Febbraio 2005
Concerto 30 Gennaio 2005
Percorsi alternativi per i motorini
Petizione popolare Monti Lepini
Rassegna stampa sulla petizione
Documenti sulla Monti Lepini
Piantina città di frosinone
Altri siti sulla sicurezza stradale
Forum
News
Pericolosità via per Casamari
Sito di Claudio Martino

                    

 

Collaborano all'iniziativa

Autoscuola "BUFALINI"

Via Marittima, 14 03100 Frosinone

Tel: 0775/251745

www.autoscuolabufalini.com

 

 

Venerdì 7 gennaio 2005

di Ombretta Crescenzi

"Troppi morti sulla strada, è ora di dire basta e di programmare lavori urgenti.

FIRME PER LA MONTI LEPINI

Gli studenti dello Scientifico 'Severi' si mobilitano e chiedono interventi"

 

Una strada che ha già mietuto troppe vittime, una strada che necessita di un'immediata messa in sicurezza, una strada che ha bisogno di nuova segnaletica, insomma, una via che necessita veramente di tutto.

Gli alunni del liceo scientifico "Francesco Severi" di Frosinone hanno avviato a questo proposito una petizione popolare da inviare al Presidente della Repubblica, al Ministro dei Lavori Pubblici, al presidente della Regione Lazio, al Prefetto di Frosinone, al presidente della Provincia, all'assessore all'urbanistica di Frosinone ed al sindaco del comune capoluogo.

Un banchetto è stato allestito dagli stessi ragazzi ieri, in occasione del mercato del giovedì, che pur essendo giorno di festa, si è svolto regolarmente, ed il problema della strada è stato illustrato a moltissime persone. Tutti hanno condiviso le preoccupazioni dei ragazzi circa la pericolosità della strada, teatro, purtroppo di molteplici incidenti, troppo spesso mortali. Ed i ragazzi dello Scientifico non possono dimenticare il loro rappresentante d'istituto, Roberto Cocco, morto lo scorso mese di febbraio proprio mentre percorreva questa pericolosa arteria con il suo motorino. Tra i giovani liceali, a mobilitarsi per la raccolta di firme anche il fratello di Roberto, Luciano Cocco, che si sta dando un gran da fare affinché in futuro altre famiglie non debbano perdere un congiunto, non debbano conoscere il suo stesso straziante dolore. E tutto a causa di una strada troppo pericolosa.

I promotori della petizione, dunque, chiedono «la costruzione di sottopassaggi o cavalcavia e marciapiedi per consentire ai pedoni di attraversare la strada nella massima sicurezza; la sostituzione dell'attuale segnaletica stradale (strisce a terra, limiti di velocità ecc.); si richiede soprattutto la sostituzione dei semafori all'altezza degli incroci, che per ora sono inefficienti, poco funzionali e troppo spesso lampeggianti; in particolare si chiede che si installi all'incrocio situato all'altezza di "Millepiedi" un ulteriore semaforo per svoltare». Ma non finisce qui: i ragazzi infatti propongono «la costruzione di una carreggiata destinata esclusivamente ai ciclomotori a bassa cilindrata, motorini e biciclette. Ci preme inoltre chiedere una sorveglianza da parte delle forze dell'ordine più frequente e accurata».

Questa, dunque, la richiesta che è stata fatta sottoscrivere per ora già a circa tremila cittadini, ma si conta di raggiungere un numero di firme ancora maggiore, perché il problema, su questo non c'è dubbio, è sentito e condiviso da moltissimi.

Soprattutto da quando il mercato settimanale dal quartiere di Selva Piana, inoltre, verrà sostato al Casaleno, in molti saranno costretti ad attraversare l'arteria, "sfidando" il traffico, i tir e le auto. Anche per questo motivo urge trovare soluzioni per un'arteria, la Monti Lepini, sulla quale il dito è stato puntato troppo spesso a causa della sua elevata pericolosità.

Ombretta Crescenzi.

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni: info@premiorobertococco.com

 

Web Master: S.Ravelli st_ra@yahoo.it